Ti trovi in:

Recupero scolastico

Diventa sempre più attuale la richiesta di una scuola attenta alle problematiche individuali degli studenti, per favorire le possibilità di successo formativo e garantire un effettivo diritto allo studio. Le iniziative di sostegno alla didattica e di appoggio ai processi di apprendimento rispondono ai bisogni degli studenti che presentano lacune pregresse, o che hanno bisogno di trovare sicurezza cognitiva e motivazione nel loro percorso scolastico.

Le attività svolte sono finalizzate al recupero delle carenze che ostacolano gli apprendimenti e, come premessa per il successo scolastico, allo stimolo della curiosità e della motivazione dell'alunno.

Gli interventi mirano a:

  • recuperare le lacune pregresse;
  • riorientare gli alunni rendendoli consapevoli delle loro difficoltà e delle loro potenzialità;
  • motivare gli alunni allo studio;
  • far acquisire un più efficace metodo di studio;
  • potenziare l’autostima;
  • prendere coscienza dello stile cognitivo personale.

L’intervento didattico per il recupero, ad inizio ed a conclusione di ogni fase significativa del percorso progettato, è articolato in modo da:

  • rivedere con gli alunni le scelte metodologiche e di contenuto per prevedere un piano di lavoro individualizzato o per gruppi;
  • analizzare con gli alunni l’apprendimento in riferimento alle performance e ai livelli di competenza dei singoli e le cause dei risultati negativi;
  • creare situazioni in cui gli allievi producano soluzioni diverse da quelle proposte dall’insegnante.

Gli alunni, nel corso dell'intervento, saranno messi in grado di:

  • individuare le proprie lacune e fissare gli obiettivi da raggiungere;
  • comprendere le argomentazioni esplicative;
  • impadronirsi di tecniche e procedure;
  • verificare il grado di raggiungimento degli obiettivi per comprendere le eventuali difficoltà nel seguire l’itinerario didattico, e la necessità di tornare a fasi precedenti per rafforzare l’apprendimento.

Gli interventi di recupero, programmati dai singoli docenti e dai Consigli di Classe, sono previsti in momenti differenti dell'anno scolastico, come indicato di seguito.

Attività di riallineamento

L’intervento, attuato nell’arco delle prime settimane dell'anno scolastico, è rivolto agli studenti che necessitano un riallineamento delle competenze, per garantire a tutti gli studenti pari opportunità di apprendimento e favorire lo sviluppo lineare e coerente delle attività didattiche.

L’attività è svolta dai docenti della classe in orario curricolare.

Corsi IDEI

Il Consiglio di classe, dopo la valutazione del primo quadrimestre, individua gli alunni che possono recuperare attraverso lo studio individuale e coloro che hanno invece necessità di frequentare i corsi di recupero pomeridiano.

Lo studio individuale viene consigliato agli alunni che possono raggiungere autonomamente gli obiettivi minimi stabiliti nelle discipline ove manifestano carenze.

I corsi di recupero pomeridiani sono obbligatori per gli alunni che sono stati individuati dal Consiglio di classe. Le famiglie che non intendono avvalersi dei corsi di recupero organizzati dall'Istituto devono darne comunicazione scritta.

I corsi si concludono con verifiche scritte predisposte e valutate dai docenti delle relative discipline, i quali attestano il superamento o meno delle lacune. I risultati sono quindi verbalizzati dal docente e comunicati alle famiglie.

Corsi di recupero estivi

Dopo le operazioni di scrutinio finale, la scuola comunica per iscritto alle famiglie le decisioni assunte dal Consiglio di Classe riguardo la "sospensione del giudizio" degli alunni che non hanno raggiunto la sufficienza. Contestualmente vengono comunicati, dai docenti delle singole discipline, le specifiche carenze rilevate per ciascun alunno e gli interventi didattici finalizzati al recupero.

Se i genitori riterranno di non avvalersi delle iniziative di recupero organizzate dalla scuola, dovranno comunicarlo alla stessa per iscritto, fermo restando l’obbligo per l’alunno di sottoporsi alle verifiche finali.

Il Consiglio di classe, alla luce delle verifiche effettuate, delibera l’integrazione dello scrutinio finale, espresso sulla base di una valutazione complessiva dello studente, che, in caso di esito positivo, comporta l’ammissione dello stesso alla frequenza della classe successiva.

Sportello Didattico

Lo Sportello Didattico è un intervento finalizzato al recupero delle lacune e al superamento delle difficoltà di apprendimento, nonché al potenziamento del metodo di studio.

Viene organizzato attraverso incontri individualizzati, con un massimo di tre alunni alla volta, che presentino le stesse carenze formative. L'attività è svolta in orario extracurricolare e si attiva su richiesta dello studente, con segnalazione tramite un apposito modulo al centralino.

Pausa Didattica

Ogni insegnante ha sempre la possibilità, nel limite del 20% del monte ore della sua disciplina (vedi DM 47/06), di prevedere forme di recupero in orario curriculare (Pausa Didattica).

Si possono quindi attivare specifici processi di apprendimento e di recupero in ciascuna disciplina, per una o due settimane, per gli studenti con insufficienze lievi, specialmente dopo lo scrutinio del primo quadrimestre.