Ambientiamoci - PON 3.2

Unione EuropeaPON - La scuola per lo sviluppoRepubblica Italiana

Il progetto, realizzato nel periodo tra febbraio e giugno 2006, aveva come obiettivo l'attuazione di azioni di prevenzione e recupero della dispersione scolastica. Mirava a recuperare all'istruzione giovani in difficoltà, scolarizzati e non scolarizzati, riconoscendone i bisogni e gli interessi, valorizzandone le risorse intellettuali, relazionali ed operative, promuovendone le capacità ai fini di una migliore integrazione socioculturale.

In tal senso si è cercato di promuovere l'interesse verso la scuola, offrire opportunità di socializzazione, orientamento, uso del tempo libero e formazione, mirando alla complessiva crescita culturale e civile.

Caratteristiche dell'Azione

L'Azione si è concretizzata nella realizzazione di interventi di qualificazione, orientamento e sostegno, integrativi e aggiuntivi rispetto ai percorsi curricolari, mirati a rendere più attraente l'offerta scolastica, a suscitare motivazioni, a promuovere il riconoscimento di possibilità formative.

Gli interventi sono stati caratterizzati da:

  • individuazione, sostegno e orientamento personalizzato degli alunni in difficoltà con percorsi extracurricolari realizzati mediante moduli brevi, metodologie attive e partecipative, finalizzate a prodotti specifici;
  • verifica e certificazione dei risultati, anche in funzione della ricaduta sui percorsi curricolari, sui rientri e sull'obbligo formativo;
  • informazione, pubblicizzazione degli interventi e diffusione dei risultati sia nel contesto scolastico che nel territorio;
  • percorsi articolati attraverso modalità innovative e individualizzate, con valenza prevalentemente laboratoriale;
  • attività di preparazione specifica degli operatori coinvolti e di formazione in servizio del personale scolastico;
  • iniziative di monitoraggio, valutazione e disseminazione degli interventi;
  • attività di sensibilizzazione, coinvolgimento e facilitazione della partecipazione del contesto scolastico e delle famiglie.

Il nostro progetto, basato su tali presupposti, è stato articolato in tre moduli, di 50 ore ciascuno, con attività diversificate in relazione alle competenze da sostenere e/o sviluppare nei 60 studenti iscritti e frequentanti.

Sono stati affrontati con metodologie stimolanti ed interesse crescente da parte dei ragazzi temi e contenuti di studio delle aree linguistico-espressiva, logico-matematica e scientifico ambientale, riferiti e riferibili alla realtà conosciuta e vissuta dagli studenti: l'Istituto da loro frequentato, motivo di osservazione, di ricerca, di studio, di produzione nei suoi diversi aspetti e nelle sue molteplici espressioni. La vita all'interno della scuola, l'ipotesi di sistemazione e di miglioramento degli spazi scolastici sono stati pertanto il motivo conduttore delle esperienze proposte, condivise e divulgate nei tre moduli didattici previsti.

Modulo 1: "Ciak si gira"

Attività di potenziamento linguistico e di recupero delle motivazioni attraverso letture espressive, dibattiti, produzione scritta di dialoghi, testi narrativi, sceneggiatura per la realizzazione di un corto "Una giornata al Giua" sul vissuto scolastico degli studenti e sui contenuti dei tre moduli.

Modulo 2: "Geometria e giardini"

Attività di laboratorio finalizzata all'applicazione di saperi matematici in un contesto concreto di esperienza diretta: gli studenti hanno misurato spazi, definito aree, progettato con appositi software le linee essenziali per la realizzazione di aiuole e di un impianto di irrigazione a goccia.

Modulo 3: "Il nostro giardino"

Si è cercato di motivare gli studenti verso le tematiche ambientali attraverso l'intervento di recupero di uno spazio della scuola degradato e in stato di abbandono. Gli studenti, seguendo il progetto ipotizzato nel modulo 2, hanno ripulito lo spazio individuato, hanno predisposto l'impianto di irrigazione, messo a dimora le specie vegetali tipiche della flora mediterranea, dopo averne studiato le caratteristiche scientifiche.

Fotografia degli studenti al lavoro nel giardino della scuolaFotografia degli studenti al lavoro nel giardino della scuola

Tutti gli studenti, quindi, sostenuti da esperti e tutor, si sono impegnati nella progettazione di uno spazio verde all'interno dell'Istituto, nella realizzazione di un corto, sintesi delle attività svolte, documento della realtà scolastica "vista" dagli studenti, filtrata dal loro particolare punto di osservazione. Voci, suoni, spazi interni ed esterni, il giardino disegnato e realizzato nei moduli 2 e 3, volti e atteggiamenti colti nelle aule, negli anditi e rappresentati dagli studenti sono stati fissati dalla cinepresa e racconteranno agli altri uno spaccato di vita degli studenti.

Torna indietro