Corsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS)

Logo IFTS

I percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore sono finalizzati alla formazione di tecnici specializzati e si rivolgono ai giovani diplomati e agli adulti occupati. Ampio spazio è dedicato al conseguimento di abilità professionali tramite esperienze pratiche (è obbligatorio uno stage in azienda pari al 30% delle ore complessive del corso), nel rispetto di standard di livello nazionale con un adeguato spessore culturale e metodologico. La durata dei percorsi varia da 2 a 4 semestri, per un minimo di 1200 ore fino ad un massimo di 2400.

Gli obiettivi principali di questo canale formativo che integra le risorse di scuola, formazione professionale, università e mondo del lavoro, sono di accelerare l'ingresso nel mondo del lavoro per i giovani e riqualificare chi è già in possesso di un'esperienza lavorativa.

Tecnico Superiore per i Sistemi Avanzati di Trattamento Ecologico-Ambientale

Realizzato nell'anno 2005 e rivolto a 20 allievi, inoccupati o disoccupati (di cui almeno 5 donne), è stato organizzato dall'Istituto Giua in collaborazione con:

  • Università degli Studi di Cagliari - Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali - Dipartimento di Scienze Chimiche
  • Agenzia formativa I.S.S.C. di Cagliari
  • Ecotec Gestione Impianti - Centro Ricerche di Cagliari

Il corso si è sviluppato su 1200 ore totali, delle quali 360 svolte in stage aziendale. La formazione teorica e le attività pratiche di laboratorio si sono svolte nei locali dell' Istituto "Michele Giua" di Cagliari e della Cittadella Universitaria di Monserrato.

Il Tecnico Superiore Per I Sistemi Avanzati Di Trattamento Ecologico-Ambientale opera principalmente all'interno di società di servizi private, nel settore della ricerca, sviluppo ed applicazione di tecnologie avanzate nel campo ambientale e del trattamento rifiuti; opera anche nell'ambito di agenzie ed enti pubblici in campo ambientale (ad esempio A.R.P.A. - Agenzie Regionali per la Protezione Ambientale). Ha conoscenze relative a tutte le tecniche avanzate, chimiche, fisiche e biologiche, nel campo dell' analisi di contaminanti relativamente a: rifiuti di produzione industriale (anche agro-alimentare) e civile, ai corpi idrici, al suolo e all' atmosfera. Ha conoscenze relative ai processi di trattamento e smaltimento ed in particolar modo partecipa allo sviluppo ed applicazione di tecnologie avanzate di disinquinamento e decontaminazione applicate sia ai rifiuti, che, più in generale, ai corpi idrici ed al suolo. Conosce le implicazioni ambientali relative ai processi e produzioni industriali, in particolar modo quelle legate ai rifiuti: caratterizzazione, riduzione della produzione, tecniche avanzate di trattamento, riuso e riciclaggio. Deve inoltre possedere una chiara visione e capacità di ricerca ed interpretazione delle normative di riferimento per quanto attiene alle problematiche relative ai rifiuti ed al loro riuso e riciclaggio, alla difesa del suolo, all'inquinamento idrico/atmosferico e dell' ambiente in genere.

Tecnico Superiore per la Trasformazione e la Commercializzazione delle Piante Officinali

Realizzato nell'anno 2006 e rivolto a 20 allievi, di cui almeno 8 donne, è stato organizzato dall'Istituto Giua in collaborazione con:

  • Università degli Studi di Cagliari - Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali - Dipartimento di Scienze Chimiche
  • Agenzia formativa I.S.S.C. di Cagliari
  • Fragus e Saboris de Sardigna - Sadali (NU)

Il corso si è sviluppato su 1200 ore totali, delle quali 360 svolte in stage aziendale. La formazione teorica e le attività pratiche di laboratorio si sono svolte prevalentemente nei locali dell' Istituto "Michele Giua" di Cagliari.

Il Tecnico Superiore per la Trasformazione e la Commercializzazione delle Piante Officinali è esperto nelle tecnologie di trasformazione di piante officinali e parti di esse e dei loro derivati, in prodotti erboristici ad uso alimentare, cosmetico e farmaceutico. Ha conoscenza delle tecniche di coltivazione e selezione delle piante officinali in relazione alle caratteristiche pedoclimatiche del terreno a disposizione. Conosce tutte le moderne tecnologie dell'estrazione dalle piante dei principi attivi e della loro caratterizzazione, l'uso dei fitocomplessi estratti in agricoltura per la difesa biologica, i sistemi di conservazione più conformi al diverso tipo di derivato, stabilisce quali sono gli imballaggi più adatti, considerando i diversi tipi di materiali impiegati e le esigenze di trasporto. Tale tecnico è in grado di gestire l'intero processo di trasformazione e di controllare la qualità dei prodotti autonomamente o inserito in impianti produttivi di tipo alimentare, farmaceutico e cosmetico. La figura si inserisce nelle PMI di trasformazione, laboratori erboristici, erboristerie, laboratori farmaceutici, Centri di Ricerca, Enti pubblici (ERSAT - CIP - CRAS); Consorzi Produttori, laboratori di controllo, cooperative di servizi, consulenze aziendali, autoimprenditorialità. Per le sue caratteristiche questa figura professionale si propone quale tecnico di servizio con competenze sia nell'area tecnica (processi di trasformazione e di controllo), che nell'area di gestione dei prodotti (qualità, marketing, distribuzione).

Tecnico Superiore per il Monitoraggio e la Gestione del Territorio e dell'Ambiente

Realizzato nell'anno 2006 e rivolto a 20 allievi, di cui almeno 8 donne, è stato organizzato dall'Istituto Giua in collaborazione con:

  • Università degli Studi di Cagliari - Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali - Dipartimento di Scienze Chimiche
  • Agenzia formativa I.F.O.L.D. di Cagliari
  • Impresa S.G.S. Italia S.p.A.

Il corso si è sviluppato su 1200 ore totali, delle quali 360 svolte in stage aziendale. La formazione teorica e le attività pratiche di laboratorio si sono svolte prevalentemente nei locali dell' Istituto "Michele Giua" di Cagliari.

Il Tecnico Superiore per il Monitoraggio e la Gestione del Territorio e dell'Ambiente opera per la difesa del suolo e la salvaguardia dall'inquinamento dell'atmosfea e dell'ambiente in genere. E' in grado di valutare situazioni di rischio ed indicare le misure di primo intervento ai fini del loro contenimento. Ha conoscenza di tutti gli strumenti tecnologici per la gestione dei sistemi informativi territoriali (S.I.T.). Deve possedere una chiara visione della normativa di riferimento e una formazione a carattere pluridisciplinare con particolare riguardo alle scienze (agrarie e forestali, fisiche e naturali, geologiche) ed all'ingegneria ambientale.

Ulteriori informazioni

Ulteriori informazioni sui percorsi formativi sono presenti sul sito dedicato ai corsi IFTS: