Ti trovi in:

Gita d'istruzione a Barcellona

Fotografia della Sagrada Familia a Barcellona

Le classi del corso Ambiente hanno concluso il loro percorso progettuale che vede lo studio e la comparazione dei siti umidi della Sardegna e dei paesi del Mediterraneo. Paese a confronto la Spagna, in particolare le regione della Catalogna. Il fiume preso in esame è stato il Besos che sfocia presso la cittadina di Sant Adrià, nell'hinterland di Barcellona.

In un primo incontro con le autorità municipali si sono sviluppate le argomentazioni inerenti il controllo ambientale dei due Paesi. Tema comune la salvaguardia degli ecosistemi che ruotano intorno alle zone paludose, in riferimento anche alle realtà faunistica e floristica specifica degli stagni. La Spagna infatti possiede nel suo territorio lo sviluppo di zone umide più vasto nell'intera Europa. La Sardegna dal suo canto è crocevia di passaggio per le più importanti specie migratorie, non ultima la nidificazione dei fenicotteri nello stagno di Molentargius e di Santa Gilla.

Accompagnati dalla biologa e dall'Assessore all'Ambiente del Comune di Sant Adrià, gli alunni delle classi dell'indirizzo Ambiente hanno prelevato dei campioni d'acqua in due punti differenti del Besos ed hanno svolto in loco le prime analisi. Successivamente gli stessi campioni sono stati presi in esame nei laboratori del nostro Istituto. Sono stati presi accordi con i tecnici del comune di Besos per stabilire dei contatti costanti per uno scambio di valutazioni sul monitoraggio del nostro sistema idrico di Santa Gilla e del loro fiume Besos.

Questa esperienza ha maturato il senso critico degli studenti che, anno dopo anno, prendono coscienza del loro ruolo di paladini dell'ambiente, ruolo del quale sono investiti frequentando il corso Ambiente dell'Istituto.

Torna indietro